Seleziona una pagina

    Centro Contattologia Medica a Roma Ottica Fava

    Perchè la contattologia medica

    Il centro contattologia medica Roma presso Ottica Fava si mantiene all’avanguardia per offriti i migliori servizi contattologici.

    Non dovete sottovalutare la contattologia medica: essa consente un utilizzo corretto delle lenti a contatto, permettendo di evitare quindi l’insorgenza di eventuali problematiche visive e corneali; considerando che si mettono a diretto contatto con l’occhio.

    L’avvento delle lenti 1 day disposable ha reso la contattologia apparentemente molto più semplice ed  a portata di tutti, ma contrariamente ha favorito un atteggiamento troppo superficiale che espone il portatore a delle potenziali controindicazione nel medio lungo termine che potrebbe portare all’abbandono

    Se pensate che sia una passeggiata iniziare ad utilizzare le lenti a contatto, vi stavate sbagliando. Infatti si dovrà inizialmente effettuare una visita contattologica specialistica al fine di avere i giusti parametri (dimensioni, materiale di costruzione, geometrie) per definire la LAC più opportuna per ogni occhio.

    Visite contattologiche specialistiche a Roma presso Ottica Fava

    In che cosa consiste una visita contattologica specialistica?

    Rappresenta una visita di estrema rilevanza perché permette al contattologo professionista di effettuare degli esami approfonditi a livello oculare. Ecco gli esami che solitamente si fanno in questa sede:

    • Topografia corneale computerizzata: oggi giorno le tecnologie arrivano dappertutto infatti questo esame consente di analizzare nel dettaglio la morfologia e le varie misure geometriche dell’occhio del paziente. In questo modo il medico sarà in grado di dirvi esattamente le alterazioni dell’immagine che di solito percepite.
    • Biomicroscopia: esame fondamentale che rileva eventuali alterazioni fisiologiche e dei tessuti delle strutture oculari. Approfondisce il film lacrimale e la dinamica relativa alla superficie corneale.
    • Shirmer Test e II: esame molto semplice e indolore che permette di quantificare la produzione lacrimale volta a capire l’eventuale secchezza oculare causata dalla lente.
    • Fitting lente diagnostica di prova: questo rappresenta l’ultimo passaggio svolto dal professionista che testa la lente sul paziente al fine di capire se i risultati ottenuti si applichino senza problemi alla superficie oculare.E’ fondamentale quindi effettuare dei controlli periodici perché ci potrebbero essere eventuali modifiche o aggiornamenti al fine di salvaguardare i tessuti oculari ed evitando di generare possibili e spiacevoli complicanze.

    Le diverse tipologie di lenti a contatto

    Si consiglia per questo di utilizzare delle lenti a contatto più adatte ai vostri occhi, sotto consiglio dell’esperto. Eccovi alcune tipologie di lenti a contatto:

    • Lenti a contatto Hydrogel: permettono di avere il massimo comfort e sono ideali se avete necessità di utilizzarle per molte dure durante l’arco della giornata (al massimo 8 ore o in caso chiedete al vostro Specialista).
    • Lenti a contatto silicone + hydrogel: ideali se vi è stata diagnosticata un’alterazione corneale oppure qualora abbiate bisogno di un elevato apporto di ossigeno. E’ necessario che lo specialista verifichi l’idoneità a questa particolare lente a contatto.
    • Lenti rigide gas permeabili (RGP) o semirigide: queste lenti svolgono un lavoro fondamentale perché hanno il compito di correggere disturbi specifici, in particolare miopatia e/o astigmatismo.
    • Lenti Sclerali: lenti speciali che si adattano alle superfici corneali più ostiche oppure ad alterazioni morfologiche (interventi chirurgici e/o laser mal riusciti).
    • Lenti Ibride: un mix tra lenti Hydrogel e lenti rigide gas permeabili. Ideali se si presenta una bassa tolleranza alle lenti RGP.Esistono sul mercato anche lenti a contatto multifocali oppure progressive per presbiopia. Purtroppo però sembrano non aver avuto molto successo a causa di alcune limitazioni riscontrate da chi le indossava (visione poco chiara o difficoltà nel focalizzare oggetti/testi da lontano e/o vicino).

     

    Ottica Fava ha sviluppato una grande esperienza nel campo del cheratocono. Per ricevere assistenza adeguata a Roma riguardo a un caso di cheratocono non esitare a rivolgerti al Dott. Fava.

    Punti vendita

    • Centro Commerciale “Il Fontanile”, attrezzato con l”Ottica dei Piccoli” – Via di Torrevecchia 590 – 00168, Roma – Tel. 06 – 6143753
    • Punto Vendita “PIETRO MAFFI” – Via Pietro Maffi 68/B – 00168, Roma – Tel. 06 – 3070593
    • Centro Commerciale “GULLIVER” – Via della Lucchina 96 – 00195, Roma – Tel: 06 – 45432300

    Hai bisogno di un parere esperto?

    Per informazioni aggiuntive sulla scelta degli occhiali da sole in base alla forma del viso o richieste di preventivo chiama subito il Centro Ottico Fava allo 06 6143753 o invia una mail all’indirizzo [email protected] Ottica Fava è a Roma, in Via di Torrevecchia 590. Su richiesta si effettuano consegne a domicilio in tutta Italia.

    Centro ipovisione convenzionato ASL
    Paga piano con Pagodil

    Contattaci

    Siamo a tua disposizione!

      Commenti recenti

        Categorie

        Cresta Social Messenger

        Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

        Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

        Chiudi