Seleziona una pagina

Abbiamo parlato molte volte di quanto sia importante tenere sotto controllo i primi sintomi di affaticamento della vista dei bambini, soprattutto a causa del loro uso smoderato dei dispositivi elettronici. In questo momento di “quarantena” forzata, tenere i bambini in casa può diventare difficile, per questo molti genitori ricorrono all’aiuto dei famosi “tablet” per impegnare i più piccini.

Sappiamo bene che esistono molte applicazioni che offrono giochi istruttivi che aiutano i bambini a sviluppare il senso della logica e l’intelletto. Nonostante questo, l’uso deve essere controllato in modo attento dai genitori.

Perché è pericoloso

Quando un bambino gioca con un tablet o una console si espone a molti rischi.

La sua elevata concentrazione visiva lo sottopone ad uno stress della vista che con il tempo può diventare dannoso. Durante l’utilizzo, il bambino tende a mantenere gli occhi aperti per non perdere l’attenzione e questo causa secchezza, irritazione e stanchezza.

Fare un uso prolungato dello smartphone è un comportamento da correggere, specialmente nei bambini. Vi sarà sicuramente capitato di vederli molto pallidi e con le occhiaie in seguito all’utilizzo di questi apparecchi elettronici. I primi segnali di affaticamento della vista sono gli occhi che sbattono ripetutamente e il mal di testa. I bambini appaiono molto irritabili perché iniziano a manifestare le prime difficoltà visive che impediscono loro di vedere in modo chiaro.

Come prevenire i disturbi da uso prolungato di smartphone?

Come sempre noi di Ottica Fava a Roma precisiamo a tutti i genitori che è meglio prevenire che curare. Tenere sotto controllo i primi segnali di affaticamento della vista dei bambini è indispensabile per prevenire danni irreversibili.

Questo non significa che bisogna escludere l’utilizzo dei dispositivi dalle attività quotidiane dei bambini; è necessario moderare il tempo di gioco e ricordargli di fare delle pause molto frequenti mentre giocano.

E’ molto importante, infatti, che i bambini facciano riposare spesso gli occhi mentre giocano. Distoglierli per qualche minuto può essere già molto utile alla prevenzione di difetti della vista causati da tablet e simili.

Astenopia

Un eccessivo affaticamento degli occhi può causare una sindrome detta astenopia. Computer, tv e smartphone sono le cause principali di questo disturbo della vista molto frequente nei bambini. Un genitore attento può rendersene facilmente conto osservando il comportamento del bambino e i primi sintomi più evidenti.

Solitamente il bambino tende a toccarsi gli occhi spesso e questi appaiono molto irritati. Mal di testa e occhi che appaiono stanchi sono altri sintomi molto frequenti di astenopia.

Come risolvere? Semplicemente riducendo al massimo l’uso dei dispositivi responsabili e costringendo la vista ad un immediato riposo. Questa sindrome è fortunatamente risolvibile in modo semplice, ma ci sono molte patologie che un genitore deve prevenire controllando il tempo di utilizzo dei tablet del proprio figlio.

Miopia

Sappiamo tutti molto bene cosa sia la miopia. Un bambino miope ha una buona visione da vicino e vede le immagini lontane sfocate. Ora vediamo cosa c’entra la miopia con l’uso dei dispositivi elettronici.

Nella maggior parte dei casi la miopia è un difetto che si evidenzia facilmente in età scolare. Nell’ultimo decennio stiamo assistendo ad una vera “epidemia miopica” causata principalmente dall’impegno visivo prolungato a distanza minima. Durante l’uso dei tablet e dei telefoni, i bambini guardano sempre “da vicino“. Il tempo prolungato mette in una situazione di forte stress gli occhi in quanto necessitano di “adeguare” continuamente la visione ravvicinata. Per questo motivo i nostri ottici specializzati a Roma consigliano di distogliere frequentemente lo sguardo dallo schermo per guardare un oggetto lontano. Questo può essere molto utile anche per gli adulti che lavorano molto a lungo davanti al monitor del computer.

Se il bambino porta già gli occhiali?

Spesso i genitori ci chiedono se gli occhiali siano sufficienti a proteggere il bambino dai rischi per un uso prolungato dello smartphomne.

Se il bambino ha già un difetto visivo tenderà a comportarsi nello stesso modo: sguardo fisso, massima concentrazione e costante necessità di mettere a fuoco lo schermo. Tutto questo porterà inevitabilmente la sua vista a peggiorare e a rallentamento di eventuali correzioni in corso. Ciò significa che gli occhiali da vista del bambino non sono una protezione in caso di utilizzo smoderato dei dispositivi elettronici. Fate attenzione ai segnali di affaticamento degli occhi del bambino!

A casa non solo smartphone!

Anche se in questo periodo siete costretti a casa in quarantena a causa della situazione del coronavirus, cercate di aiutare i vostri figli a gestire in modo responsabile l’utilizzo di qualunque apparecchio elettronico. Proponete loro attività fisiche da fare in casa per contenere la loro energia e fateli bere molto.

Kids playing jenga Free Photo

L’acqua è indispensabile a garantire una buona idratazione degli occhi e di tutto il nostro organismo.

Ricordatevi che potete contattarci anche via whatsapp per informazioni, consigli su visite oculistiche in età pediatrica, occhiali da vista per bambini e anche per chiederci consigli sulla vista.