Seleziona una pagina

Durante il primo anno di vita i bambini hanno bisogno di moltissime attenzioni per accompagnare il loro sviluppo visivo. E’ importante monitorare ogni anomalia per escludere eventuali patologie o difetti. Stimolare la vista del bambino durante tutte le fasi della crescita è senza dubbio un ottimo aiuto per un corretto sviluppo degli occhi e della vista.

Gli occhi nel primo mese di vita

Il contatto con il bambino è alla base di tutta la sua crescita sia fisica che psicologica. Attraverso il calore della mamma il bambino comincia ad avvertire i primi stimoli del mondo esterno e si approccia al primo riconoscimento della luce.

Cominciate a mettergli vicino i primi oggetti colorati e luminosi per stimolare il suo interesse visivo. Mentre il neonato viene allattato, cambiando il seno destro con quello sinistro e viceversa i suoi occhi vengono sottoposti a cambiamenti di luce. E’ importante stimolare entrambi gli occhi da subito e farli lavorare insieme per rispondere agli stimoli esterni.

Fase successiva dello sviluppo della vista

Nei mesi successivi è possibile cominciare a stimolare gli occhi e la vista del bambino attraverso giochi molto semplici. Muovendo gli oggetti il bambino sarà stimolato a seguirli con lo sguardo facendo lavorare in modo coordinato entrambi gli occhi.

Evitate di esporlo al gioco in luoghi troppo rumorosi affinchè la sua attenzione sia rivolta unicamente a dolci suoni e colori. Il bambino ha bisogno di essere rassicurato dalla voce e dal calore della mamma anche durante le attività di gioco.

Solitamente appena il bambino nasce viene subito sottoposto ad un controllo dei riflessi degli occhi, ma se notate qualcosa di inusuale contattate il pediatra per sottoporlo ad una visita dallo specialista. Qualunque difetto della vista e degli occhi, se affrontato in anticipo, può essere risolto in modo più semplice. Durante il primo anno di vita il bambino deve essere monitorato in ogni sua attività. E’ consigliabile eseguire una visita oculistica pediatrica anche solo per un controllo.

Man mano che cresce le sue abilità saranno sempre più sorprendenti e stimolarlo sarà un momento di grande partecipazione da parte dei genitori e anche dei fratelli maggiori.

La vista del bambino dopo i quattro mesi

E’ il momento di stimolare la vista del bambino non solo con i colori, ma con i movimenti che lo aiutano a percepire le distanze tra lui e gli oggetti. Facendo rotolare una palla verso di lui, muovendo le dita mentre si canta una canzoncina e anche facendogli toccare il nostro volto. In questa fase della sua crescita può accadere di vedere uno dei suoi occhi che si muove “per conto suo” rispetto all’altro. Potete aiutarlo stimolandolo a seguire il movimento della vostra mano, oppure escludendo l’altro occhio coprendolo brevemente.

E’ il momento della scoperta e il bambino è molto incline ai vostri stimoli. Anche attraverso il cibo il bambino sarà stimolato a guardare nella direzione desiderata. Insegnategli a portare la mano verso l’oggetto che desidera afferrare in modo da supportare la sua capacità di percezione visiva.

Il nostro centro di ottica a Roma è sempre presente in tutte le fasi dello sviluppo visivo del vostro bambino. Non esistate a chiederci consigli utili per escludere dubbi e incertezze sul corretto utilizzo degli occhi del vostro bambino. Noi consigliamo sempre una visita oculistica pediatrica per escludere patologie, difetti e malformazioni di tutto l’apparato visivo. La prevenzione è il primo passo per la correzione di eventuali difetti.

Secondo semestre di vita

Verso gli otto mesi il bambino può iniziare ad osservare tutti i movimenti degli oggetti in modo chiaro. Ha una memoria visiva che gli consente di giocare a nascondino, cercare oggetti e giocare in modo autonomo e con una maggiore consapevolezza “visiva” del mondo circostante.

Gli esperti consigliano sempre di dedicare molto tempo allo sviluppo visivo del proprio bambino durante i primissimi anni di vita. Le basi su cui inizierà la sua vita futura saranno un supporto indispensabile per il corretto funzionamento di tutti gli organi.

La salute degli occhi gli consentirà di vivere in modo più coinvolgente tutte le sue attività. Una visione perfetta del mondo intorno a lui gli permetterà di sviluppare in modo più completo le sue conoscenze.

Non “perdete di vista” nessun particolare che potrebbe essere importante valutare in anticipo. Se avrà una visione nitida e chiara, quando il bambino andrà a scuola avrà meno difficoltà di concentrarsi e di svolgere ogni attività in modo fluido e autonomo.

Cresta Social Messenger

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi